pensaterosa

7 novembre 2009

Il crocifisso nelle scuole

Filed under: Uncategorized — pensaterosa @ 10:50
Tags: ,

Quanta violenza nel sostenere una tesi che nulla ha a che vedere con la fede ma solo con il potere della chiesa cattolica apostolica romana. Quella chiesa che ha una presenza invadente e pervasiva garantita

dalla presenza ubiquitaria di CL (ma si rende conto la Gelmini che nelle Università andranno a votare pressoché solo loro?)

dalla unità tra Domenicani ed opus dei, organizzazione quest’ultima mantenuta in ombra da Giovanni XXIII e proiettata ad obiettivi sempre più ambiziosi da Giovanni Paolo II.

Da una curia sempre più carente di vocazioni ma forte della ricostituita manomorta ecclesiastica, delle esenzioni fiscali di ogni genere e della sostanziale impunità delle sue espressioni ogni volta che non rispettano norme amministrative e fiscali.

Vorrei ricordare che dopo il nuovo concordato firmato da Craxi, concordato che non riconosce più la religione cattolica apostolica romana come religione di stato, in diverse sedi universitarie, in licei e scuole primarie  furono tolti i crocifissi dalle aule e nessuno ebbe niente a ridire.

Mi dispiace per gli integralisti cattolici ma a noi laici i crocifissi ricordavano la specula e l’obbrobrio della ferocia cattolica nei confronti di chi osava esprimere idee non in perfetta consonanza con quanto sosteneva la curia, quella che imponeva che il sole girasse intorno alla terra. Quella specula che fu tanto efficace da portare alla chiusura dell’Università di Bologna per mancanza di studenti e questo per molti anni.

Ed il cardinale Bertoni scivola su una buccia di banana dichiarando: ci lasciano solo le zucche vuote! Non oblimus, la festa di allowin è una meravigliosa festa celtica dedicata alle donne che, come medici e/o farmacisti, avevano ben meritato dal popolo. Quelle donne furono chiamate dalla chiesa cattolica apostolica romana “streghe” e mandate al rogo per secoli! Misogina e sessuofobia la ccar ha calpestato l’umanità ed il verbo d’amore alla ricerca e conferma di un potere temporale diretto (gli stati della chiesa) ed indiretto (l’investitura del sacro romano imperatore ed ora la legittimazione di chi governa la nostra povera Italia).

Le radici giudaico cristiane d’Europa poggiano sullo scellerato patto tra diversi papi e la dinastia dei carolingi che prevedeva l’investitura imperiale da parte del papa e la garanzia della cattolicità dei popoli conquistati: chi non accoglieva la nuova religione veniva eliminato. In seguito la stessa sorte toccò agli eretici (ancora oggi il sud della Francia è praticamente spopolato da quando gli Atari vennero sterminati)….. Ed i carolingi scomparvero, l’investitura papale continuò …… fino a Napoleone!

Di queste radici mi vergogno mentre riconosco le radici greche della filosofia e dell’arte e quelle romane (della repubblica non dell’impero bizantino) per il diritto (ricordo che il diritto romano della repubblica è assai simile alla Commmon Low anglosassone).

Un caro amico profondamente cristiano mi disse, in occasione di una precedente pensata di tono analogo a questo, che avrei perso tutti i lettori cattolici. Sicuramente, di quelli organizzati ed integralisti non c’è alcun dubbio: sono miei avversari e, se vorranno diventare nemici, non mi tirerò indietro! Con i Cristiani peraltro, e non sono pochi anche se non sono urlatori, ho sempre avuto ottimi rapporti ed ho anche contribuito, nei limiti delle mie possibilità in larga misura impegnate altrove, ad alcune loro iniziative.

Annunci

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: