pensaterosa

1 febbraio 2010

Il domicilio coatto

Filed under: Uncategorized — pensaterosa @ 22:07
Tags: ,

Si tratta di una delle applicazioni della legge più idiote del dopoguerra.

L’ipotesi di partenza era: da noi la mafia non metterà mai radici. Non è nella nostra cultura. Anzi, se obblighiamo i mafiosi al domicilio coatto nelle nostre terre, vedranno come si può vivere, produrre ed arricchirsi senza delinquere e così li redimeremo!

È andata quasi così. La delinquenza organizzata ha imparato a fare impresa ed ha messo profonde radici al Nord: continuando ad usare i metodi che le sono propri ha conquistato interi settori e sta entrando in altri. Il denaro non le manca e, specie oggi con la difficoltà di accedere al credito di tante piccole e medie imprese sostanzialmente sane, si tratta solo di scegliere.

Lo Stato sta reagendo bene e drena capitali ed immobili ma, se conosciamo il fatturato della delinquenza organizzata, si tratta di briciole, grosse briciole ma briciole.

E se cambiassimo le regole d’applicazione del domicilio coatto?

Se individuassimo un territorio a densità mafiosa particolarmente alta ed invitassimo i non mafiosi ad uscirne con incentivi adeguati (comprando le loro case ad esempio per rivenderle poi ai mafiosi).

Lo blindassimo e lo escludessimo dai trattati di Shenghen.

Inviassimo in quel territorio tutti i mafiosi di varia etnia (anche i romeni mafiosi ad esempio) ovunque venissero arrestati in Europa.

Otterremmo due risultati:

Blindando il territorio anche dal punto di vista finanziario e commerciale obbligheremmo i “coatti” a lavorare per vivere.

Mettendo insieme tutta la delinquenza organizzata europea, la metteremmo in condizione di competere su piano internazionale alla pari con la triade e le altre mega realtà delinquenziali.

La delinquenza organizzata non può essere sradicata completamente: orientiamola ai grandi affari mondiali!

Anche in questo caso ci costerà molto: senza accorgercene pagheremmo un dazio su tutte le operazioni di import export ma, a questo punto, la lotta alla criminalità organizzata diventerebbe un problema globale (lo è già ma fanno finta di non accorgersene) e, forse, genererebbe una spinta ad un pensiero e ad una azione sopranazionali di cui, nell’era della rivoluzione scientifica continua, vi è assoluto bisogno.

Annunci

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: