pensaterosa

25 febbraio 2010

Tutti colpevoli. Tutti assolti oppure ….. un capro espiatorio

Filed under: Uncategorized — pensaterosa @ 22:10
Tags: , ,

Questa la differenza tra lo scandalo della banca romana nell’ottocento e tangentopoli nel novecento. Ed oggi si tenta di riproporre una soluzione che recuperi la prassi ottocentesca, …., perché invece non innovare con un “tutti condannati”? La maggior parte di loro è ancora viva e, lungi da agire per interessi personali, operava per un interesse comune a molti organizzati in partiti: un caso di associazione a delinquere che potremmo qualificare “di stampo partitico”.

Costoro “non potevano non sapere” visto che potevano disporre di cifre enormi e nettamente superiori a quelle dichiarate nei bilanci spudoratamente pubblicati a piena pagina sui più importanti quotidiani italiani

Questo aborto giuridico, il “non poteva non sapere”, potrebbe essere oggi applicato a chi ne ha fatto largo ed obbrobrioso uso per poi fissare una  norma costituzionale che espella automaticamente dalla magistratura con interdizione perpetua dai pubblici uffici, dall’avvocatura  e da qualsiasi livello di rappresentanza politica ogni magistrato che la riproponga.

Follia? Sogni ad occhi aperti? Fuga dalla realtà?

Ma anche un cieco si rende conto che siamo alla vigilia di grandi rivolgimenti politici e vorrei che fossero realmente tali. Senza condividere il pensiero di Grillo mi augurerei comunque un completo rinnovamento della classe politica ed un suo radicale ringiovanimento coinvolgendo le generazioni più giovani che hanno fatto del volontariato e della presenza in rete il loro impegno per la polis.

Annunci

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: