pensaterosa

8 aprile 2010

La spianata delle moschee

Filed under: Uncategorized — pensaterosa @ 19:45
Tags: , ,

Sicuramente, almeno fin dai tempi di Federico secondo di Svevia, l’area del tempio di re Salomone era destinata  al culto islamico.

Non che gli Ebrei vi avessero rinunciato ma il loro parere contava poco.. Gli Ebrei erano infatti il popolo deicida per i cristiani e fratelli nel monoteismo per gli islamici, fratelli che però non si esitava a massacrare come avvenne ai tre clan ebraici che vivevano a Medina, vivo ancora Maometto.

Per proseguire nell’analisi del problema occorre sapere perché l’area della spianata delle moschee è sacra per gli islamici e per gli ebrei.

Dalla pietra del sacrificio di Isacco, secondo gli islamici, Maometto spiccò il volo a cavallo verso il paradiso e questo ne fa un luogo particolarmente sacro per l’Islam.

Sotto la spianata delle moschee si trovano le vestigia del tempio di re Salomone, tempio del quale è stata riportata alla luce una sola parete. Vi si trovano inoltre numerosi siti di grande importanza per la storia del popolo ebraico.

Cosa hanno in comune Ebrei ed Arabi che possa giustificare un rapporto di fratellanza anziché di odio quale è attualmente è un quesito che dobbiamo porci per coltivare una speranza di pace.

Abramo, chiamato da Maometto l’amico di Dio, è progenitore di tutti gli ebrei, nati da Sara moglie di Abramo e di tutti gli arabi nati da Agar. Questa concubina venne espulsa per la gelosia di Sara che temeva di veder  scalzare il proprio figlio Isacco dalla discendenza regale a favore del figlio di Agar, Ismaele, che era nato prima di Isacco. I due giovani continuarono però a frequentarsi conservando una profonda amicizia e, alla morte del padre, lo seppellirono insieme nella grotta di Malpela in Hebron.

Questa comune discendenza dovrebbe essere fonte di fratellanza tra i due popoli ma così non è.

Il problema di questi interessi contrastanti appare di difficile soluzione specie per il mai pienamente riconosciuto diritto degli Ebrei ad esistere come stato nel territorio della Palestina. Una delle ragioni di questo rifiuto è un interesse antico e  radicato nella coscienza islamica, anche se ormai è assolutamente privo di valore, interesse alla continuità di territori islamici in tutta l’area che si pone tra l’Occidente e l’Oriente, continuità che garantiva la riscossione di consistenti pedaggi per le merci in transito.

Con la scoperta dell’America ed il conseguente sviluppo delle marinerie atlantiche dotate di navi sempre più grandi e veloci divenne possibile e conveniente il passaggio lungo le coste africane rispetto a quello attraverso i territori del sud del Mediterraneo. Da questo derivò il rapido declino sia degli stati islamici che della repubblica di Venezia …… ma rimase l’idea che non si doveva mollare la continuità territoriale islamica nel sud del Mediterraneo….

Gli integralismi sono attivi sia tra gli Ebrei che tra gli Arabi ed operano per la guerra senza quartiere. Esiste anche una parte, che spero divenga sempre più ampia, che opera per la pace e la fratellanza tra i due popoli……e quelli israeliano ed arabo sono veramente fratelli in quanto di origine comune……Almeno da parte di padre….. Certo per gli Ebrei la discendenza che conta è quella matrilineare al contrario degli Arabi che privilegiano quella patrilineare.

Il futuro è incerto ed irto di pericoli per l’umanità. Spero non nascano idee di sterminio nei confronti degli uni o degli altri. Ognuno di noi può operare per impedire questo tipo di percorso, prima mentale e poi reale…..

Annunci

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: