pensaterosa

10 gennaio 2011

Ricatto o ricatti?

@font-face { font-family: “Cambria”; }p.MsoNormal, li.MsoNormal, div.MsoNormal { margin: 0cm 0cm 10pt; font-size: 12pt; font-family: “Times New Roman”; }div.Section1 { page: Section1; }

Marchionne dichiara che, se al referendum vinceranno i no non farà gli investimenti previsti per Mirafiori, ….., il che significa che in breve volger di tempo la produzione a Mirafiori cesserà e gli operai verranno messi in mobilità.

La FIOM da parte sua chiede investimenti e si riserva di agire con le modalità consentite dall’attuale normativa e contrattualistica (scioperi a scacchiera, blocchi improvvisi della produzione ed altro) se l’azione della dirigenza non sarà di suo gradimento. Quanto meno non ha capito che la Cina  ringrazia, e che, con questi sistemi l’industria sparisce dall’Italia.

Il mondo è cambiato radicalmente,

oggi ad esempio la Cina ha un PIL più o meno doppio di quello degli Stati Uniti

i paesi occidentali sono alle strette per il loro livello di vita troppo elevato rispetto alla loro produttività,

con buona pace per tutti, oltre al colonialismo è finito anche, o quasi, il neocolonialismo,

in luogo delle rimesse degli emigrati abbiamo,in uscita, le rimesse degli immigrati,

in poche parole, tutti i popoli del mondo vogliono stare bene, e ci stanno riuscendo con fatica ed immensi sacrifici, quali quelli compiuti dall’Italia negli anni cinquanta.

Sarebbe meglio che tutti prendessero coscienza della realtà come ha sollecitato il Presidente della Repubblica e si discutesse sull’essere e non sul dover essere.

 

Annunci

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: