pensaterosa

12 gennaio 2011

Il tetto brucia

Filed under: Uncategorized — pensaterosa @ 22:28
Tags: , , , , , , ,

@font-face { font-family: “Cambria”; }p.MsoNormal, li.MsoNormal, div.MsoNormal { margin: 0cm 0cm 10pt; font-size: 12pt; font-family: “Times New Roman”; }div.Section1 { page: Section1; }

E succedono alcuni eventi inattesi:

i vicini collaborano in mille modi ad assistere la famiglia infortunata,

prima che arrivassero i pompieri cercano di spegnere l’incendio con idranti di fortuna

un vicino ospita marito moglie e i due figli per la notte dopo che i pompieri hanno spento l’incendio

una vicina si presenta il giorno dopo e pulisce tutta la casa mentre gli abitanti preparano i bagagli per trasferirsi

e tutto con assoluta naturalezza.

La campagna non è come la città e, se presenta delle scomodità, conserva uno spirito di comunità che altrove si è perduto.

 

La famigliola, dopo aver tranquillizzato i nonni si è trasferita da loro e, vi garantisco, ha riportato la vita in casa nostra. Sì, perché il tetto andato a fuoco era di mio figlio.

Certo è faticoso, ma si fatica per vivere e non per sopravvivere e questo ci rende stanchi ma sereni e, direi, anche più sani ….. finché resteranno con noi.

Annunci

1 commento

  1. Bel blog!

    E anche un bel post! I miei complimenti!

    Spero avrai tempo di ricambiare la visita…tra vicini di blog, s’intende 😉

    http://vongolemerluzzi.wordpress.com/2011/01/24/odioimieivicini/

    Commento di lordbad — 24 gennaio 2011 @ 23:34


RSS feed for comments on this post.

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: