pensaterosa

27 gennaio 2011

MEMORIA

Filed under: Uncategorized — pensaterosa @ 17:45
Tags: , , , , , , , , , ,

@font-face { font-family: “Cambria”; }p.MsoNormal, li.MsoNormal, div.MsoNormal { margin: 0cm 0cm 10pt; font-size: 12pt; font-family: “Times New Roman”; }div.Section1 { page: Section1; }

Nel corso degli anni sessanta ho conosciuto due persone, due uomini, sopravvissuti ai campi di sterminio.

Il primo non ne voleva parlare e, quando passeggiavamo insieme per le vie de La Spezia, lui camminava sempre rasente i muri e si percepiva una paura profonda che lo avvolgeva e penetrava in ogni parte del suo corpo. Non so descrivervi le mie sensazioni, erano dolorose e piene di compartecipazione per un dramma che aveva colpito anche il ramo ebraico della mia famiglia: venti persone non più tornate e, tra queste, cinque giovani ragazze che erano state fatte passare per le case delle bambole prima che per i camini.

Il secondo parlava della sua esperienza e raccontavo di come era riuscito a sopravvivere insieme ad un compagno di prigionia: la notte uscivano di nascosto dalla baracca per recuperare una manciata di bucce di patata. Una volta rientrati le scaldavano sulla stufa e le mangiavano …… come erano buone diceva. In ogni viaggio rischiavano la vita.

Porto queste memorie nel cuore e voglio condividerle con voi in questa giornata.

Annunci

1 commento

  1. Bel Post! 🙂

    Un invito a riflettere sul vero senso della memoria anche su Vongole & Merluzzi … Spero avrai modo di ricambiarci la visita 🙂

    http://vongolemerluzzi.wordpress.com/2011/01/27/olocausto-amnesico/#comments

    Commento di lordbad — 27 gennaio 2011 @ 21:18


RSS feed for comments on this post.

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: