pensaterosa

25 marzo 2011

Raccolta differenziata

Filed under: Uncategorized — pensaterosa @ 11:50
Tags: , , , , , , , , ,

@font-face { font-family: “Cambria”; }p.MsoNormal, li.MsoNormal, div.MsoNormal { margin: 0cm 0cm 10pt; font-size: 12pt; font-family: “Times New Roman”; }div.Section1 { page: Section1; } @font-face { font-family: “Cambria”; }p.MsoNormal, li.MsoNormal, div.MsoNormal { margin: 0cm 0cm 10pt; font-size: 12pt; font-family: “Times New Roman”; }div.Section1 { page: Section1; }

Appena ho iniziato a leggere il libretto di ERA mi sono subito domandato quanto mi avrebbero pagato il servizio che chiedevano: la risposta è stata più che negativa. Il costo del servizio prestato da ERA non cambia ma aumentano i nostri costi: più sacchetti per la differenziazione (e non tutti sanno dove metterli) e meno siti di raccolta (occorre fare più strada per portare i rifiuti nei cassonetti.)

Oltre a ciò vi sono evidenti errori: il vetro è raccolto in una sola campana senza differenziarlo per colore (in Germania ad esempio è prevista una campana per il vetro trasparente ed altre per il vetro verde, per quello marrone e per quello nero): la procedura di ERA genera un vetro di recupero di minor valore senza vantaggi per il consumatore.

Alcune distinzioni sono di difficile applicazione e, specie per chi non ne faccia un punto d’onore, il rispetto della regolamentazione diviene improbabile.

Usque tandem …. ci prenderete per i fondelli? La risposta è ovvia. Fino a quando ne avremo voglia!

Ed infatti ho trovato un cassonetto non previsto: carta, cartone, plastica metallo ….. ovviamente era strapieno ed ho dovuto mettere i miei due sacchi all’esterno …. O forse dovevo riportarmeli a casa e riprovare fino a quando non avessi trovato spazio nel cassonetto?

Annunci

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: