pensaterosa

12 settembre 2011

Meno politici meno clienti

La riduzione del numero di parlamentari, l’azzeramento dei consiglieri provinciali e di numerosi consiglieri comunali porterebbe un vantaggio economico diretto, collegato alla cessazione dell’erogazione dei loro stipendi, indennità e costosi spazi per uffici, ma soprattutto comporterebbe vantaggi indiretti derivanti dai minori costi per propaganda elettorale e dalla diminuzione delle clientele la cui conservazione impone ai politici di concedere favori ed incarichi.

Occorre però tenere presente che aumenterebbe notevolmente la disoccupazione ma, forse, invece di costarci gli ex politici di mestiere, non essendo degli stupidi incapaci, potrebbero contribuire, con un onesto lavoro, alla formazione di un più elevato prodotto interno lordo.

Annunci

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: