pensaterosa

27 ottobre 2011

I sorrisini di Sarkozy e della Merkel

Di quelli della Citroen (De Gaulle ne impedì la vendita alla FIAT) e della Continental (ne fu impedita la vendita alla Pirelli) per non parlare dell’esposizione delle banche francesi al debito greco (comoda percepire alti tassi di interesse sperando nella garanzia europea sulla copertura del debito greco) e della carta moneta da molti miliardi di marchi prima dell’avvento del nazismo.
Ricordo le vergini dai candidi manti di ifigoniana memoria, quelle rotte di dietro ma sane davanti!
Mi auguro che quei sorrisini facciano scattare un moto d’orgoglio tra i giovani italiani …. Un primo, semplice ma piacevole sintomo l’ho riscontrato in famiglia quando il mio figlio più piccolo ha detto: basta lavorare per gli altri! ed ha aperto in casa sua una attività di ristorazione del tipo di quelle, associate a “le cesarine”, che sono sorte numerose a Bologna.

Annunci

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: